Home Chi siamo Sede Servizi Assistenza autorizzata Faq News Promozioni Contatti
Sistel

FAQ

 

  • Quali batterie č meglio usare per i gruppi di continuitā?

    I gruppi di continuità devono sopperire ad una veloce erogazione di potenza, per questo motivo non tutte le batterie sono idonee ed in particolare su alcuni modelli devono essere installate batterie paricolari, chiamate anche "ad alte prestazioni".
    La caratteristica principale è quella che la batteria deve erogare una corrente bassa per un tempo prolungato.Non potrebbero per esempio essere utilizzate le batterie per auto in quanto avrebbero una durata molto breve in quanto sono batterie costruite per fornire elevate correnti per tempi brevissimi.

     

     

  • Qual'č la differenza tra batterie al piombo GEL e quelle AGM?

    Entrambe sono batterie ermetiche, quelle al GEL offrono una vita in standby molto lunga, di contro non sono indicate per scariche veloci, sono molto care e risentono delle vibrazioni. Le AGM sono maggiormente indicate per un uso intensivo e non stazionario, richiedono però di essere verificate almeno ogni 2 anni e sostituite entro i 4-5anni.

  • Quali sono i problemi principali a cui sono soggette le apparecchiature elettroniche?

    Le cause principali a cui sono soggette le apparecchiature elettroniche si possono riassumere nelle seguenti: - Abbassamenti e microinterruzioni della tensione: A causarli sono generalmente aumenti improvvisi della richiesta di energia elettrica (ad esempio quando entrano in funzione grosse macchine industriali, ascensori, compressori delle celle frigorifere...) oppure da dispersioni nel sistema di distribuzione elettrica. I danni che ne conseguono possono essere notevoli anche quando non causano l'arresto delle apparecchiature alimentate: errori hardware-software, reboot dei computer, perdita di dati sensibili, dei dati in memoria (RAM o cache), anomalie di funzionamento - Distorsioni armoniche: Rappresentano un disturbo ed un’anomalia sempre più frequente nelle reti elettriche dovuti spesso a carichi non lineari quali macchine per ufficio, raddrizzatori, variatori di velocità, alimentatori switching. Tale difetto può provocare sovraccarichi sulle linee e sui trasformatori, un cattivo funzionamento di qualsiasi apparecchiatura elettrica e lo scoppio dei condensatori di rifasamento. - Sovratensioni: Aumenti di tensione causati da accensione e spegnimento di potenti apparecchiature (aria condizionata, motori elettrici, etc.). Fenomeno molto comune in tutte le aree urbane e industrializzate dove la richiesta di energia subisce notevoli variazioni nel corso della giornata. Una tensione di alimentazione superiore a quella nominale "stressa" i componenti elettronici alimentati causandone una prematura usura e quindi rottura. - Picchi di tensione e corrente: Si tratta di transienti e sovratensioni, fenomeni di breve durata ed alta intensità, che possono essere indotti da forti perturbazioni atmosferiche (lampi, fulmini, etc.) oppure da guasti di dispositivi elettrici. Per la loro natura, generalmente danneggiano irreparabilmente l'hardware con il quale vengono a contatto distruggendo componenti e circuiti fino a che l'impulso di energia di cui sono portatori non viene assorbito - Black out: Il Black-out può essere causato accidentalmente dal Produttore/Distributore di energia elettrica, da eventi atmosferici o catastrofi naturali. Oppure, a livello locale, da problemi dell’impianto elettrico, da guasti di apparecchiature (come ad esempio cortocircuiti, sovraccarichi o motivi accidentali). Si tratta di una totale assenza di corrente, non molto frequente, ma dagli esiti pericolosi. Provoca l'arresto di tutte le apparecchiature alimentate da rete elettrica, genera una interruzione dei servizi, guasti elettrici e/o meccanici, perdita di dati sensibili, interruzione delle comunicazioni. L'unica protezione efficace contro il black-out è il Gruppo di Continuità (UPS-Uninterruptible Power System). Esso genera corrente alternata utilizzando il proprio parco accumulatori continuando ad alimentare l'utenza per un tempo predeterminato dall’energia immagazzinata nelle batterie o sino al rientro dell’alimentazione elettrica primaria. - Disturbi della linea elettrica: Si tratta di interferenze elettromagnetiche e radio abbastanza frequenti sulla rete (effetto del fenomeno di induzione elettrico/magnetica), queste circolano all’interno dei conduttori elettrici. Di solito provocano danni più limitati: sono generati da eventi atmosferici oppure da altri apparati elettrici. La presenza di tali disturbi causa diversi tipi di malfunzionamento tra cui interruzione delle comunicazioni, errori di lettura/scrittura dati. Si ottiene la massima protezione agendo su più livelli come ad esempio realizzando un buon impianto elettrico conforme alla norme vigenti, installando degli UPS del tipo a Doppia conversione o UPS Line-Interactive. I danni più frequenti causati da tali disturbi sono: • perdita dati contenuti in memoria RAM • Rottura Hard Disk • Danneggiamento scheda CPU • Vari • perdita dati contenuti nell'Hard Disk (ROM) Caratteristica fondamentale per un UPS è la capacità di gestire il sistema operativo avvisando gli utenti di eventi intercorsi sulla rete elettrica principale e garantire, se è il caso, il salvataggio dei file e la chiusura ordinata del sistema operativo. Grazie alla dotazione di serie di un’interfaccia seriale RS232 o scheda di rete con RJ45 o altre, e al software fornito gratuitamente, si hanno a disposizione tutta una serie d’informazioni superiore a quella disponibile localmente sull’UPS.

Pagine: 1 2 3 4